Un week-end d’autunno sui Colli Euganei

L’autunno è la stagione ideale per avventurarsi in passeggiate immersi completamente nella bellezza della natura, un modo per staccare la spina, stare in compagnia, divertirsi e perché no, tornare a casa anche con qualche regalo gradito. Abano Terme e i Colli Euganei sono una meta ambita, per chi ama farsi cullare da un dolce paesaggio collinare dipinto dai caldi colori dell’autunno, per chi ama fare trekking, raccogliere castagne o andare a funghi.

I castagni, o “maronari”, come vengono chiamati dagli abitanti del luogo, sono alberi resistenti, versatili e maestosi. Lungo i sentieri dei Colli Euganei sono disseminati dei rari castagni secolari, talmente belli e benvoluti che qualcuno ha pensato bene di inserirli anche nelle guide turistiche, nella lista delle cose da vedere. Il “Castagnare de Baderla”, tra il Monte Venda ed il Monte Vendevolo, è un famoso bosco di castagni, dove potere trovare arbusti anche di 3 metri di diametro. Un vero spettacolo della natura!

Gli appassionati di micologia inoltre sanno bene i castagni vivono a stretto contatti con molte specie di funghi commestibile come i porcini neri e le mazze da tamburo. Castagne e funghi: ecco servito il vero sapore dell’autunno.

E se dopo tanto camminare avete bisogno di un po’ di sano relax perché non scegliere un albergo termale ad Abano? La stazione termale offre ben 78 alberghi e 120 piscine termali, un’ospitalità di alto livello che ha reso questa cittadina una dei poli termali più importanti al mondo.

Le piscine termali sono un vero spasso, perché l’acqua rimane ad una temperatura costante di 32-35° C. e se poi ci accostiamo un bel massaggio rilassante con olii profumati ed una cucina genuina e gustosa ecco che abbiamo tutti gli ingredienti per trascorrere un week-end indimenticabile.

A proposito di ingredienti, se le vostre passeggiate sono state fruttuose, non dimenticatevi di portare con voi le castagne e i funghi, saranno il vostro souvenir dei Colli Euganei tutto da gustare!

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*